Minneapolis Standard Book

Eugenio Mirti – chitarra 12 corde, mandolino, ukulele
Ivano Rossato – chitarra elettrica, tromba
Andrea Quaglino – chitarra elettrica, trombone
Riccardo Pellizzola – basso elettrico
Mario Sereno – hammond
Luca Valente – batteria

Il progetto nasce per iniziativa di Eugenio Mirti con lo scopo di rileggere i brani della black music (e in particolare alcuni classici di Prince, da qui il nome dell’Ensemble) in chiave strumentale, privilegiando il lessico jazzistico ma integrandolo con richiami a pop, rock, funk, folk.
La varietà timbrica è la peculiarità del quintetto, legata alla presenza della tromba di Rossato, del trombone di Quaglino e ai “colori” dei diversi strumenti a corde suonati dallo stesso Mirti.
Il gruppo non solo ha rivisitato alcune celebri composizioni del cantante americano ma propone anche alcuni brani originali ispirati alla sua figura. L’Emsemble ha al suo attivo alcune prestigiose partecipazioni (tra le altre ricordiamo Jazzit Fest III di Collescipoli 2015, Jazzit Fest IV a Cumiana 2016, Groovin’@Rex di Firenze 2015).