Paolo Porta Trio

Il gruppo ha celebrato il suo ventennale con l’uscita del CD “Beginner’s State Of Mind” edito dalla piccola ma prestigiosa etichetta inglese SLAM, da sempre attenta alle novità. Il cd ha già ottenuto numerose recensioni positive: “un album entusiasmante in cui c´è del grande jazz.
All´interno di quello che è il modern mainstream odierno i tre si fanno notare per le tante positive qualità”. Vittorio lo Conte ( www.musiczoom.it ) scrive di loro: “Il trio lavora minuziosamente insieme, con un equilibrio reciproco tra i vari ruoli in modo da esprimere in maniera eloquente un panorama sonoro articolato”.
Ken Cheetham su Jazz Views ne parla così: “Le composizioni di Porta, sono molto liriche e a tratti suonano come semplici melodie popolari. Un rasserenante viaggio postbop”.
Robert Rusch ( Cadence ) “Paolo Porta guida il classico trio sax-basso-batteria, di solito piuttosto insidioso, con classe e aplomb.Non ci sono parole per descrivere la bontà di questo disco” George Harris ( www.jazzweekly.com ) “In definitiva, per molti motivi, “Beginner’s State of Mind” è un eccellente lavoro collettivo da parte di musicisti devoti alla loro arte”.
Savvas Hantzaridis su www.breakaplate.com racconta:”Una buona incisione di bebop, reminiscente in qualche modo del periodo degli anni ’60. Una buona, solida prestazione da parte di un trio esperto che suona bene insieme”. Bernie Koenig ( cadence magazine